Liturgia del giorno

Mercoledi’ della seconda settimana di Quaresima anno A     Ger.18,18-20 ; Sal.30 ; Mt.20,17-28

( introduzione al vangelo )

In cammino verso Gerusalemme Gesu’ annuncia ai dodici il suo mistero pasquale di servo  e figlio obbediente alla volonta’ del Padre. Ma loro non ascoltano queste parole perche’ impegnati a discutere tra loro su chi fosse il piu’ grande. Anzi i due fratelli  “figli del tuono”, arrivano perfino a mandare la loro madre a chiedere per loro i primi posti, suscitando la reazione sdegnata degli altri dieci. Gesu’ nel suo amore paziente ne approfitta per educare i suoi apostoli a seguire non la mentalita’ di questo mondo, basata sul potere e sull’avere, ma Lui con la sua testimonianza di amore e di servizio fino a dare la vita.