Liturgia del giorno

Giovedi’ della prima settimana di Quaresima anno A ; memoria di S. Francesca Romana e S. Caterina da Bologna.

( introduzione al vangelo )

Gesu’ invita i suoi discepoli, di ieri e di oggi ,a pregare Dio come figli, nella certezza di essere esauditi ,perche’ Lui e’ il Padre infinitamente piu’ buono di noi che pur essendo cattivi, sappiamo dare cose buone ai nostri figli. La regola d’oro ,che riassume tutta la Legge e i Profeti, consiste nel fare agli altri il bene che vorremmo per noi, sapendo pero’ che Gesu’ e’ andato oltre, perche’ e’ arrivato fino a dare la vita per noi.