Liturgia del giorno

Lunedi’ della settima settimana del T.O. anno A : Sir.1,1-10 ; Sal.92 ; Mc.9,14-29

( il santo del giorno )

S. Leone di Catania, vescovo. S. Eucherio, vescovo di Orleans,738. S. Ulrico, presbitero e eremita,1154. S. Eleuterio martire,530. S. Serapione martire,248.

( introduzione al vangelo )

Gesu’ guarisce un ragazzo posseduto dal demonio e che i suoi discepoli non erano stati in grado di guarire. Questa impotenza di fronte all’opera del maligno era dovuta alla mancanza di fede o incredulita’,che a sua volta derivava, come evidenzia Gesu’, dalla mancanza di preghiera, cioe’ di comunione con Dio. Queste sono le mancanze, di ieri e di oggi, che fanno sospirare e quasi spazientire Gesu, che  ci chiede, per guarire i mali nostri , oggi come ieri, di portarli a Lui, appunto con la preghiera che tutto rende possibile a chi crede.

( la parola del Papa )

“Il nostro Dio, nel suo mistero piu’ intimo, non e’ solitudine, bensi’ una famiglia, dato che ha in se’ paternita’,filiazione e l’essenza della famiglia che e’ l’amore.”  A.L.,11