Liturgia del giorno

Mercoledi’ della quinta settimana del T.O. anno A : Gn.2,4-9.15-17  Mc.7,14-23

( il santo del giorno )

S. Girolamo Emiliani, fondatore dei Servi dei poveri o Somaschi, Bergamo 1537.  S. Giuseppina Bakhita, suora canossiana, Vicenza 1947.

( introduzione al vangelo )

Il male, afferma Gesu’, non sta fuori ,ma dentro l’uomo, nel suo cuore, li’ dove vengono concepite tutte le opere malvage che poi sono realizzate all’esterno. E’ una visione, dell’uomo e della storia questa, vera, profonda ed esistenziale, che ribalta completamente quella superficiale e falsa della mente umana anche religiosa. Per questo la soluzione del problema del male, non sta fuori dell’uomo, cambiando semplicemente le istituzioni, le politiche, le idelogie o le culture, ma sta dentro l’uomo , nel suo cuore, che solo Dio ,con il suo amore puo’ convertire. Mai nessuna legge o istituzione o partito o filosofia o morale umana potra’ infatti  cambiare, cioe’ convertire il cuore di un uomo ladro o assassino o adultero nel cuore e quindi nella vita di un uomo giusto, puro e santo. Solo l’amore di Dio puo’ fare  questo; creare cioe’, come dice il profeta un cuore nuovo, di carne, capace di amare come Dio ci ama. Questa e’ la vera politica e rivoluzione portata da Cristo: il suo amore gratuito e misericordioso, riversato nei nostri cuori mediante il suo Spirito.