Liturgia del giorno

QUARTA DOMENICA DEL T.O. – A       MT. 5,1-12  ( le beatitudini )

Gesu’ proclama sul monte la nuova legge, quella scritta, non su tavole di pietra ,ma sulle tavole di carne del nostro cuore. Le beatitudini sono il ritratto di Gesu’: lui e’ il povero in spirito, il mite, misericordioso, puro di cuore, operatore di pace, affamato e assetato della vera giustizia che e’ la volonta’ di Dio, per la quale e’ stato capace di soffrire fino a dare la vita. Ma e’ anche il ritratto del vero discepolo, cioe’ del cristiano, chiamato a riprodurre in se’ i lineamenti del volto e della vita di Cristo. Questo fara’ ,non  tanto la forza  della volonta’ umana, ma la potenza della grazia dello Spirito Santo, se noi lo lasceremo libero di agire secondo la sua volonta’, che e’ quella del Padre e del Figlio uniti nel loro eterno amore che e’ appunto lo stesso Spirito.