Liturgia del giorno

Giovedi’ della prima settimana del T.O. anno A :  Mc.1,40-45

Gesu’ guarisce un lebbroso  che si era inginocchiato davanti a Lui chiedendogli con fiducia la sua purificazione. Egli lo fa pero’ non solo con la parola ma anche con un gesto: toccandolo cioe’ con la mano, cosa che era  allora assolutamente vietata dalla Legge di Mose’. Questo gesto pero’,che accompagnato dalla parola e’ come un sacramento, rivela la vera natura della missione di Gesu’ e anche la modalita’ del suo svolgimento, che e’ quello di togliere il peccato del mondo, prendendolo sopra di se’; come lo aveva annunciato il Battista. Questo significa che la missione della Chiesa oggi, non puo’ e non deve discostarsi da questo modello performativo.