Liturgia del giorno

MARIA SS. MADRE DI DIO           Lc. 2,16-21

All’inizio del nuovo anno civile la Chiesa ci presenta Maria nel dono piu’ grande che Dio le ha fatto, cioe’ la sua divina maternita’, per cui giustamente la  Chiesa stessa la venera e la chiama Madre di Dio. Questo dono pero’, fatto a Lei, era in funzione nostra, della nostra adozione a figli: figli nel figlio dira’ S. Agostino. A questi suoi figlj, che siamo noi, la Madre ha un regalo da consegnare, all’inizio dell’anno, per tutto l’anno:il suo segreto interiore, cioe’ la capacita’ di custodire e meditare tutti gli avvenimenti della nostra vita sapendo leggere in essi e ricostruire il grande disegno di amore del Padre celeste su di noi.